001615130012Questa qui sopra è Punta Lànelculo. Sulle cartine sono solo numeri, quel nome lì glielo abbiamo dato noi perchè un viaggio senza destinazione è bello come una donna senza nome. Quel giorno lì i segnavia li abbiamo completamente ignorati, abbiamo seguito il sole e le rocce e siamo arrivati fino a 2738 metri. Quel giorno lì ci siamo chiesti perchè. Perchè il sentiero che avremmo dovuto seguire era proprio davanti a noi, sul versante opposto, e si vedeva bene, cazzo se si vedeva bene. Quel giorno lì però è andata così, forse ci siamo sentiti un pò più liberi, perchè nonostante la nostra intenzionale ignoranza siamo stati bene, siamo stati bene in un posto che, con un pò di dignitosa presunzione, poche persone hanno avuto la fortuna di raggiungere. O forse hanno solo avuto la sfortuna di non perdersi.

Canon Eos 1n + Kodak Gold 200

Read More

001597430009

Quel giorno per festeggiarli scesero in dieci dalle lontane valli del nord ovest, viaggiarono su una carrozza d’argento e di stoffe. Arrivarono puntuali alla cerimonia nella piazza del villaggio, accompagnati da sana goliardia e qualche goccia di pioggia. Il matrimonio ebbe inizio. Nel frattempo nel campo verde tutto era pronto per la grande festa e quando i due arrivarono i valligiani diedero i loro doni ad entrambi gli sposi i quali ricambiarono con parte della loro arte e offriron loro del vivace nettare di Bacco! Quanta gioia! I lontani ospiti si tolsero le bianche bluse e la festa ebbe inizio. Balli, danze e allegria invasero quella piccola porzione di villaggio e accompagnarono la briosa ciurma fino a tarda notte, fino a che le gambe li ressero in piedi e le bottiglie furono svuotate! Tanti auguri Giorgia e Davide.

Canon Eos 1n + Hasselblad 500 cm + Fuji Pro 400H + Kodak Ektar 100 + Kodak Gold 200

Read More

001109480007Esattamente un anno fa siamo arrivati a Roma in bicicletta, era il 12 giugno 2013, dopo 7 giorni di sella, pedali, manubrio e birre. Per davvero. Ho sempre creduto che la bellezza di un viaggio stesse proprio nel percorrere la distanza che ci separa dalla meta, è lì il vero godimento, se poi sono le tue gambe a portarti allora sarà più facile anche per gli occhi scoprire ed esultare di così tanta Bellezza. Mi viene dolce con lei. Certo non è stata tutta discesa, le salite ci sono anche in Liguria e Toscana, altre salite poi non necessitano mica di una pendenza verso l’alto, si camuffano, quasi prendono in giro ma fanno parte del “gioco”. Sono i fori nella camera d’aria, la fatica, le cadute, la pioggia, il vento, il caldo, le strade inventate e i guadi sperati, sono i chilometri in più di quelli messi in conto, ma è tutto lì, altrimenti le discese che senso avrebbero? Si andrebbe giù, veloci, troppo veloci, senza pensare, senza piacere, con la testa dritta fino all’arrivo come quando si ha un motore sotto al culo. La bicicletta non te lo permette, cerca di evitartelo, certo se uno è di pietra di sicuro non lo trasforma in poeta, ma magari lo aiuta a far sì che la sua testa giri a destra e sinistra per guardare i paesaggi intorno, gli alberi, le nuvole, i prati, gli amici davanti e dietro, i cartelli stradali e le svolte, gli scogli e le spiagge, le isole all’orizzonte e quei mille papaveri rossi che sono stati una costante da Aosta fino a Roma, ci hanno accompagnato fin laggiù, silenziosi come le nostre bocche di fronte a certe meraviglie, davanti alla storia e sopra a quei tetti così lontani dalle nostre montagne ma che quella sera lì cazzo se erano belli. Ci guardava anche la luna, ci guardavamo noi, con gli occhi di chi quegli 803 chilometri li ha fatti su due ruote e senza motore. Ed è stato bello, bellissimo, incredibilmente Ricco. Per davvero.

Canon Eos 1n + Kodak Gold 200

Read More

BLOT0370

I took these pictures about two months ago. It was a warm winter day, similar to a real end of season. Vetan was shining! We decide to had this “just for fun” session; some beers, a home made bbq, sausages and… shrimps! This is how we did it, our personal goodbye to the winter season, a simple celebration of what we LOVE so deeply. Thank you Mother Nature, see you soon!

via aostavalleyfreeride.com

Read More

001366050016Puntata succosa pubblicata alle 01.19 di un anonimo giovedì di maggio con i Pearl Jam in sottofondo, il bicchiere vuoto e un materasso pronto ad accogliermi. Fotografie dei FASK in concerto a Torino, montagne valdostane, Berlino, la neve ad aprile, prove, mostre, arrivi, partenze e serate tipiche. Facci caso.

Konica Hexar + Olympus mju + usa e getta + Kodak Trix 400 + b/w 250 + Agfa Vista 200 + Kodak Ektar 100

Read More

BLOT3801I miei Splitboard Camps sono stati queste 85 fotografie e molte di più, sono stati il prolungamento di un turno di lavoro di 9 ore, sono stati fiocchi di neve dal cielo, sono stati barba e capelli bagnati e poi sole, polvere e sudore. Sono stati amici nuovi e gran birre condivise con loro, sono stati sorrisi stampati in faccia alla fine di ogni singola giornata, sono stati Cheneil, Champorcher e Monterosa. Sono stati Woulk che ci ha seguito fino in cima al colle e cazzo se era felice anche lui! Sono stati camminate e fatica, sono stati solitudine e meraviglia, bacco e tabacco. Sono stati la dimensione quasi magica del Rifugio Misérin. I miei Splitboard Camps sono stati i miei sci da 190 cm pesanti come il piombo in salita e leggeri come piume in discesa, sono stati lavarsi i denti con la neve e svegliarsi alle prime luci del giorno. I miei Splitboard Camps sono stati il volo dei gracchi intorno al Rifugio Mantova e la cima della Pyramide Vincent a 4.215 metri, raggiunta con gli amici di mezza vita, sono stati le curve in una Valle Perduta quasi dimenticata in questo periodo, sono stati proprio quelle curve lì che non so se saranno le ultime di questa stagione, mi auguro di no, ma nel caso, cazzo si, me le sono godute appieno, ero esattamente dove avrei voluto essere, insieme agli amici di cui sopra, you know who you are! I miei Splitboard Camps sono stati LIBERTA’.

Canon Eos 1D Mark IV

Read More

BLOT9523Perfect light, tons of powder and some cliffs. This is the result of a nice morning in Pila at the end of february. Sometimes happiness is when you look to a cliff for over 10 years and you decide to jump it down ‘cause your friends are telling you: now or never! Big up to Massimo, Luke and Chris for their motivation!

We live our life in our own way, 
Never really listened to what they say, 
The kind of faith that doesn’t fade away 
We are the true believers.

via aostavalleyfreeride.com

Read More